Martedì 4 dicembre 2018

Trio clarinetto, piano e body percussion

Alessandro Carbonare – Monaldo Braconi – Salvo Russo


Leonard Bernstein Sonata per clarinetto e pianoforte

George Gershwin “Gershwin!”

Franco Mannino Ostinato (dalla Terza sonata per pianoforte)

Franck Zappa FZ for Alex

Giovanni Sollima L. A. M. per clarinetto, pianoforte e body percussion

I brani saranno intervallati da improvvisazioni di body percussion,

clarinetto e pianoforte e del trio.


Biografia:

Alessandro Carbonare

Primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di S.Cecilia dal 2003, Alessandro Carbonare ha vissuto a Parigi, dove per 15 anni ha occupato il posto di primo clarinetto solista all’Orchestre National de France.

Sempre nel ruolo di primo clarinetto, ha avuto importanti collaborazioni anche con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony e la Filarmonica di New York.

Si é imposto nei piu’ importanti concorsi internazionali: Ginevra, Praga, Tolone, Monaco di Baviera e Parigi. Dal suo debutto con l’Orchestra della Suisse Romande di Ginevra, Alessandro Carbonare si é esibito come solista,  tra le altre, con l’Orchestra Nazionale di Spagna, la Filarmonica di Oslo, l’Orchestra della Radio Bavarese di Monaco, l’Orchestre National de France, la Wien Sinfonietta, l’Orchestra della Radio di Berlino, la Tokyo Metropolitan Orchestra e con tutte le piu’ importanti orchestre italiane.

Ha registrato gran parte del repertorio per Harmonia Mundi e JVC Victor dando anche grande impulso alla nuova musica per clarinetto, commissionando nuovi concerti a Ivan Fedele, Salvatore Sciarrino, Luis De Pablo e Claude Bolling.

Appassionato cultore della musica da camera è da sempre membro del Quintetto Bibiena  e collabora regolarmente con eminenti artisti ed amici come Mario Brunello, Marco Rizzi, Pinkas Zukerman, Alexander Lonquich, Emmanuel Pahud, Andrea Lucchesini, Wolfram Christ, Il Trio di Parma, Enrico Dindo, Massimo Quarta, Luis Sclavis, Paquito D’Riveira e molti altri.

Da sempre attratto non solo dalla musica “ classica” , si escibisce anche in programmi jazz e Klezmer. Importanti le collaborazioni con  con Paquito D’Riveira, Enrico Pieranunzi  e Stefano Bollani.
«Guest Professor» in alcuni tra i piu’ importanti Conservatori di tutto il mondo (tra cui Royal College di Londra, Juillard School di New York, Conservatorio Superiore di Parigi, School of Arts di Tokyo) ha fatto parte delle giurie di tutti i piu’ importanti concorsi internazionali per il suo strumento (Ginevra, Monaco di Baviera, Praga, Pechino, il « K.Nielsen » in Danimarca ed il « B. Crusell » in Finlandia) .
Su personale invito di Claudio Abbado, Alessandro Carbonare ha accettato il ruolo di primo clarinetto nell’Orchestra del Festival di Lucerna e nell’Orchestra Mozart con la quale, sempre sotto la direzione del M° Abbado, registrato per Deutsche Grammophon il concerto K622  al clarinetto di bassetto, lavoro che ha vinto il 49° Record Academy Awards 2013.
Il suo impegno sociale lo vede presente a sostenere progetti che possano contribuire al miglioramento della società attraverso l’educazione musicale , ha infatti assistito Claudio Abbado nel progetto sociale dell’Orchestra Simon Bolivar e delle orchestre infantili del Venezuela.
Grande successo ha ottenuto il cd per Decca “the Art of the Clarinet”, mentre il canale satellitare SKY-CLASSICA gli ha dedicato un ritratto per la serie «I Notevoli».
E’ professore di clarinetto all’Accademia Chigiana di Siena.


Monaldo Braconi

E’ nato a Roma dove ha studiato presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Si è poi perfezionato con Massimiliano Damerini, Oleg Malov (presso il Conservatorio Rimskij-Korsakov di S. Pietroburgo), Riccardo Brengola (presso l’Accademia Chigiana di Siena), Sergio Perticaroli e Felix Ayo (presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma), ricevendo ovunque importanti riconoscimenti.
Svolge attività solistica e cameristica esibendosi in prestigiose stagioni nazionali ed internazionali. Si è recentemente esibito nel secondo concerto per pianoforte ed orchestra di Sergei Rachmaninov con la “Sophia Symphonic” e la direttrice Ljubka Biagioni presso il “Tiroler Festspiele” di Erl (Austria), alla presenza del Maestro Gustav Kuhn che lo ha invitato di nuovo per l’edizione del prossimo anno.
E’ maestro collaboratore presso i corsi dell’Accademia Musicale Chigiana di Siena e presso i corsi di Alto Perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, nelle classi di Massimo Paris, Giovanni Sollima ed Alessandro Carbonare.
Dal 1998 ha collaborato con l’Orchestra dell’ Accademia Nazionale di S. Cecilia sotto la direzione di maestri quali Myung Whun Chung, Antonio Pappano, Peter Eotvos, Lorin Maazel, Juraj Valchua, John Fiore, Dmitri Iurowski, Andreas Orozco – Estrada ecc, con il Coro dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia, sotto la direzione di maestri quali Filippo Maria Bressan, Roberto Gabbiani, Norbert Balatsch e Ciro Visco.
Collabora con importanti ensembles tra cui “i Percussionisti dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia”, il “PianoFortissimoPercussionEnsemble”, i “Solisti della Scala” ed il “Quartetto della Scala”. In duo suona con Simonide Braconi, prima viola del Teatro “Alla Scala” di Milano, Alessandro Carbonare, primo clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di santa Cecilia di Roma.
Tra le varie registrazioni, si ricordano le ultime: un cd per Decca con il clarinettista Alessandro Carbonare uscito nel 2009 ed uno per “Amadeus”, con il fratello Simonide, dedicato all’opera di Johannes Brahms per viola e pianoforte, uscito nel marzo 2010; un dvd del 2015 dal titolo “Playing Portraits” in trio violino – clarinetto – pianoforte con Elisa Papandrea ed Alessandro Carbonare, registrato presso il Museo di Arte Contemporanea di Roma, su musiche del novecento;  di imminente uscita due cd dedicati a fantasie per pianoforte sulle opere di Giacomo Puccini cui farà seguito un cd su George Gershwin ed un altro su fantasie per pianoforte tratte da opere di Giuseppe Verdi.
E’ docente di pianoforte presso il Conservatorio di Musica “L. Perosi” di Campobasso.


Salvo Russo

Musicista eclettico e compositore partenopeo, si è diplomato in pianoforte nel 1998 presso il Conservatorio “S. Pietro a Majella “di Napoli sotto la guida del M ° Marisa Carretta. Ha frequentato il corso di preparazione al concerto con Aldo Ciccolini e svolto attività concertistica come solista ed in formazioni da camera. Ha partecipato ad importanti concorsi pianistici nazionali vincendo numerosi ed ottenendo ampi consensi di critica e di pubblico. Ha studiato pianoforte flamenco con   David Peña Dorantes  alla  “Escuela International de Musica Clasica e Flamenco”  di Utrera.

Docente e formatore internazionale di Body Percussion, tiene corsi di formazione e aggiornamento sulla musica del corpo e sulla didattica musicale in Italia e all’estero, collaborando con Conservatori, Scuole, Associazioni e Accademie della musica, arte e dello spettacolo tra cui: COSA (China Orff Schulwerk Association) e Shanghai Music Education Group (CINA), Orff Music and Art World (TAIWAN), International Festival of Creative Musical Pedagogy (KIEV), Accademia Musicale Chigiana, Glazbena udruga Opus di Zagabria, Istituto Italiano di Cultura di Atene, Conservatorio “G. Verdi “di Torino, Associazione Internazionale di Danza IDA, Alma Edizioni e tante altre.

Come performer di Body percussion collabora con il clarinettista Alessandro Carbonare con cui ha esordito nel 2017 all’International Festival e Summer Academy dell’Accademia Chigiana, in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena.

E’ fondatore e direttore artistico di  FLAMENCO TANGO NEAPOLIS (FTN),  progetto nato nel 2010 che, attraverso la musica e la danza, unisce le sonorità della tradizione classica napoletana, il flamenco ed il tango argentino in un’originale contaminazione di stili. Diventato motivo di grande interesse da parte del pubblico e della critica, FTN vanta numerose partecipazioni ai festival ed agli eventi musicali più importanti di Italia e all’estero tra cui: “I concerti nel parco” (ROMA), Ankara Flamenko Festival (Turchia), Narnia Festival, La Mama Spoleto Open, Festival Muntagninjazz, Festival Duni, Florence Dance Festival, Flamenco Tango Jazz, Folkest e tanti altri. Due le produzioni discografiche:  “Encanto”  e  “Viento” (quasi tutti i brani ed arrangiamenti per quartetto).Tre gli spettacoli teatrali:  “Encanto”,  “Viento – Da Napoli a Siviglia… a Buenos Aires “ e “Arrassusìa”.

Si è formato in Musicoterapia presso il Corso Quadriennale del CEP di Assisi e presso la SFOM di Aosta. Ha frequentato il Corso di formazione in Didattica musicale Metodo Orff-Schulwerk e molti altri stage e corsi di formazione sulla didattica musicale e sulla musicoterapia. Incantato dai suoni e dai ritmi naturali del corpo è specializzato in tecniche di body percussion, ricercando le più svariate modalità di produzione ritmico/sonora. Svolge intensa attività didattica da circa 20 anni ed è autore di molti brani di musica per il mondo della scuola.

Recente è la pubblicazione del suo titolo dal titolo Body Percussion – Proposte didattiche, brani ed esercizi per la musica del corpo e del lavoro discografico  Marmocchi musicali – Nuove idee musicali per bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria.

Ha collaborato con: Alessandro Carbonare, Irma Cardano, Mvula Sungani, Emilio Cornejo, Cristiana Pegoraro,  Samuel Peron, Samanta Togni, Mariano Manzella, Ricardo Diaz, Carmen Gamero, Maite Olivares, Rosa Angeles Garcia Clavijo, Caterina Lucia Costa, Sergio Javier, Alejandro Villaescusa, Milagro Acustico, Camerata Strumentale Campana, Fondazione William Walton, Ondanueve String Quartet, Trio Harmonius, SOS, Raffaella De Simone e tanti altri.

Ha inoltre collaborato con  Alma Edizioni  nella formazione didattica per insegnanti e L2, con  TV2000  nella trasmissione Rivoluzione e con  l’Istituto Italiano di Cultura di Atene. E’ fondatore e direttore dell’Associazione culturale  SUONO E SENSO , Ente di formazione riconosciuto dal MIUR, di cui dirige e coordina le attività, le iniziative ed i progetti nazionali ed internazionali inerenti alla didattica, alla musica e allo spettacolo.

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.