Martedì 15 marzo 2022

“Musiche in jazz di Enzo Jannacci”
Paolo Jannacci, voce e pianoforte
Daniele Moretto, fiati 

Paolo Jannacci (pianista e compositore), studia lingue, filosofia e musica (pianoforte e arrangiamento). Diventa un musicista professionista dal 1988 vantando collaborazioni con grandi artisti, quali Dario Fo, Paolo Conte, Chico Buarque, Ornella Vanoni, Claudio Bisio, Massimo Ranieri, J-Ax e soprattutto con il padre Enzo. Artista poliedrico, compone per il teatro, il cinema e la pubblicità e in veste teatrale recita per A. Dalatri (La Febbre) e i F.lli Vanzina. (South Kensington). Come arrangiatore ha prodotto tutti I dischi di Enzo Jannacci dal 1994 al 2013. È stato il direttore musicale e pianista per tre stagioni di “Zelig” con Claudio Bisio dal 2010 al 2012 e pianista e performer per J-Ax dal 2015. Ha scritto per Mondadori “Aspettando al Semaforo”, l’unica biografia di Enzo Jannacci che racconta qualcosa di vero (2011). È stato premiato con la prestigiosa Targa Tenco 2020 nella categoria Opera Prima con “Canterò” (Ala Bianca Records), il suo album d’esordio cantautorale!

Daniele Moretto studia al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e si diploma in tromba sotto la guida del M° Giuseppe Bodanza, prima tromba dell’Orchestra del Teatro alla Scala. In seguito si perfeziona nella tromba barocca studiando con il M° Gabriele Cassone. Ha suonato con l’Orchestra sinfonica della Rai di Milano, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Verdi di Milano, l’Orchestra Arturo Toscanini di Parma, l’Orchestra Stradivarius di Parma, l’Orchestra Coccia di Novara, l’ensemble Nuove Sincronie di Milano, il coro dell’Associazione Musica Laudantes di Cesano Boscone (Milano), L’Orchestra Academia Montis Regalis di Mondovì (Cuneo). Nel 1990 si avvicina alla musica jazz, collaborando con la Paolo Tomelleri Big Band, Gigi CifarelliLee Konitz, Solomon Burke, Carlo Fava. Dal 1998 collabora, sia in studio che nei concerti live, con Enzo Jannacci, con cui ha inciso “Quando un musicista ride“, “Come gli aeroplani“, “L’uomo a metà“, “The Best 2006“.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.