Martedì 26 febbraio 2019

Ensemble1918

Lorenzo Rovati violino
Tindaro Capuano clarinetto
So Young Sim pianoforte


Contrasti”

Brahms da Zwei Gesang op. 91 “Gestillte Sehnsucht”  per violino, clarinetto e pianoforte

Bartok Contrasti per violino, clarinetto e pianoforte

Brahms Danze ungheresi numero 1-2-4-17 per violino e pianoforte

Schumann Fantasiestucke op. 73  per clarinetto e pianoforte

Schoenfild Trio


L’Ensemble1918, nato dall’idea del clarinettista Tindaro Capuano, esplora il repertorio cameristico che va dal 1800 ai giorni nostri. Il debutto è avvenuto con la produzione di “Histoire du Soldat” di Igor Stravinsky in occasione del centenario della composizione. Per l’appuntamento nella stagione degli Amici della Musica di Palermo l’Ensemble1918 ha scelto un programma in trio, una formazione più piccola e “classica” rispetto al settimino di “Histoire du soldat” che ricordava l’organico della jazz band americana di inizio 1900. Il trio, costituito da violino, clarinetto e pianoforte, propone un programma che parte dal romanticismo tedesco di Robert Schumann e Johannes Brahms, passa dal ‘900 storico di Béla Bartók per approdare infine al contemporaneo e frizzante Paul Schoenfield.

Lorenzo Rovati, diplomato al Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano, si perfeziona con Felice Cusano alla Scuola di Musica di Fiesole e Daniel Gaede presso l’Hochschule für Musik Nuernberg.Vincitore di premi nazionali e internazionali  si è esibito in veste di solista e camerista in Italia, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Svizzera, Svezia, Francia, Albania, Croazia. Da febbraio 2017 collabora in qualità di spalla dei primi violini con l’Orchestra Sinfonica Siciliana.

Tindaro Capuano  ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino e si è perfezionato all’Hochschule für Musik di Vienna e al Conservatorio di Ginevra  ottenendo il “Premier Prix de Virtuosité”. La passione per la musica antica e per la filologia lo hanno poi portato allo studio del clarinetto storico presso la Scuola di Musica Antica di Venezia. Collabora attualmente con Freiburger Barockorchester, Ensemble Zefiro, Tafelmusik Baroque Orchestra (Toronto, Canada), Accademia Bizantina ed Il Giardino Armonico. Ha registrato per le case discografiche  CPO Deutschlandradio, Harmonia Mundi e  Alpha-Outhere Classics, disco che ha vinto il Diapason d’Or e l’Echo Klassik Award 2017. Vive a Palermo e ricopre il ruolo di clarinetto piccolo dell’Orchestra Sinfonica Siciliana.

So Young Sim ha compiuto gli studi musicali presso l’università Sook Myung di Seoul (Sud Corea) diplomandosi a pieni voti in pianoforte. Ha successivamente proseguito gli studi in Italia diplomandosi in clavicembalo e musica vocale da camera. Si è inoltre diplomata all’Accademia del Teatro alla Scala come Maestro Collaboratore. Oltre a questa attività si dedica a quella da camerista sia nella musica vocale, con Cecilia Bartoli, che in quella strumentale. Attualmente è l’assistente musicale presso l’Accademia del Teatro alla Scala e pianista accompagnatore ufficiale per strumentisti e cantanti presso il Conservatorio ‘G. Verdi’ di Milano e Como e presso l’Accademia Menuhin di Gstaad.