Martedì 12 marzo 2019

Quincy Jones presenta
Justin Kauflin Trio


Justin Kauflin, pianista del Maryland, ha soli trent’anni ma ha già alle spalle due partnership umane e artistiche con altrettanti giganti del jazz, Clark Terry e Quincy Jones. Bambino prodigio, Kauflin comincia  a far parlare di se’ a cinque anni ma la vita non è  facile per lui, perché a 11 anni perde la vista a causa di una grave retinopatia. La sua tenacia lo porta ad imparare il braille e, non demordendo e passando al pianoforte, studia alla Governor’s School for Performing Arts.
Riceve ottimi voti in jazz festival in tutta l’USA e inizia ad esibirsi professionalmente a 15 anni, soprattutto con Jae Sinnett Trio. Nel 2008 si laurea con lode in Music/Jazz Performance e dopo essersi trasferito a NYC a 23 anni, compone e produce il suo debut album “Introducing Justin Kauflin”. A 25 anni è già un musicista jazz professionista e di lui si accorge Clark Terry che gli fa da mentore. Nel 2008 Justin si trasferisce a New York dove incide il suo primo disco. Quincy Jones, completamente rapito dal suo talento giovanile di Justin, lo lancia in un tour mondiale che riscuote  un incredibile successo di pubblico. Da allora è invitato nei maggiori festival e jazz club del mondo. Dopo il successo al Monterey Jazz Festival, Justin è stato ospite al Blue Note di Milano con i brani del suo terzo disco: “Dedition”.