Lunedì 25 marzo 2019

Orazio Sciortino pianoforte

“Rossini allo specchio”

Nei Pechés de Vieillesse di Rossini aleggia uno spirito visionario da un lato, fantastico dall’altro, nella quale ironia e malinconia sono due facce del musicista pesarese, capace di specchiarsi nei personaggi schumanniani Arlequin, Florestan, ma anche Eusebio e Chiarina. Ritratti di maschere, spettatori di un teatro di cui sono anche protagonisti nella musica di Poulenc. Cuore del programma sono i Due Valzer per aspettare la mezzanotte di Orazio Sciortino, due diapositive che ritraggono: il primo un pianista inascoltato che accompagna una sorta di Kabaret-musik mentre una coppia dallo sguardo fisso danza pigramente; il secondo una nostalgica ninnananna in cui una serie di armonie viene riproposta continuamente sotto diverse forme e che infine svanisce.

Francis Poulenc Les Soirées de Nazelles (20’)

Gioachino Rossini Memento Homo (7′)

Gioachino Rossini Un Cauchemar (10′)

Orazio Sciortino Due valzer per aspettare la mezzanotte (8′)

Robert Schumann Papillons op. 2 (12′)

Robert Schumann Carnaval op. 9 (30′)


Progetto Rossini


Pianista e compositore, Orazio Sciortino collabora con importanti istituzioni musicali italiane ed estere: Teatro alla Scala di Milano, MiTo Settembremusica, Orchestra Verdi, Orchestra del Teatro La Fenice, Bologna Festival, IUC di Roma, Ravello Festival, Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Accademia Filarmonica di Verona, Maggio Musicale Fiorentino, I Pomeriggi Musicali, Associazione Scarlatti di Napoli, Amici della musica di Palermo, Sagra Malatestiana di Rimini, Amici della musica di Perugia, Società del Quartetto di Milano, Festival di Ankara, Konzerthaus di Berlino, Salle Molière di Lyon, Ottawa Chamber Music Festival, Sala Cecilia Meireles di Rio De Janeiro etc. Recente il successo della sua opera, La Paura, da un racconto di Federico De Roberto, su libretto di Alberto Mattioli, commissionata dal Teatro Coccia di Novara e dedicata alla Grande Guerra 1915 – 1918. Su commissione della Fondazione Spinola Banna per l’arte presenta, nel giugno 2016, l’opera breve MeetHer, su libretto e soggetto prorio e, tra gli altri impegni recenti si segnala Sol Invictus, per coro e orchestra, commissione del Teatro Lirico di Cagliari. Incide attualmente per Sony Classical e per Dynamic, Bottega Discantica, Limen. La prestigiosa casa di champagne Krug, per la prima volta nella sua storia, chiede ad un compositore di comporre un brano interamente dedicato a Krug. Nasce così il pezzo pianistico Lives through a glass che Orazio Sciortino ha composto dedicato a Krug Grande Cuvée ed incluso nell’album di prossima uscita Self Portrait per Sony Classical.